“Le vigne tradizionali del Soave” sono state ufficialmente riconosciute nel 2018 come Sistema del Patrimonio Agricolo di Rilevanza Mondiale GIAHS-FAO.
L’investitura con questo importante riconoscimento internazionale ha richiesto l’ideazione e lo sviluppo del logo ufficiale da utilizzare in tutte le occasioni di promozione del territorio, sia in Italia che presso i paesi esteri.

Il progetto del logo GIAHS-FAO per “Le vigne tradizionali del Soave” è di Enrico Brunelli – Graphic Designer e ha portato la creazione della versione in lingua italiana e di quella in lingua inglese.
Il pittogramma riprende il rispettivo già pensato precedentemente in occasione dell’iscrizione di Soave al Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici d’Italia (per maggiori info sul logo e su questo primo riconoscimento leggi: Soave: Primo paesaggio rurale storico in Italia – logo) ed è stato affiancato al logo della FAO.
La realizzazione risponde ai requisiti dettati dal Segretariato GIAHS-FAO sono state concordate le fasi di sviluppo e registrazione del marchio.

Oggi il logo “Le vigne tradizionali del Soave” GIAHS-FAO viene impiegato regolarmente nelle comunicazioni, pubblicazioni ed eventi internazionali GIAHS-FAO.

FAO-GIAHS_Logo Soave ITA

Il logo della FAO-GIAHS è più di un semplice logo. È un modo per comunicare in modo coerente a tutti i soggetti interessati che un’area è stata universalmente riconosciuta per le sue caratteristiche eccezionali, modellate
da tradizioni e pratiche locali persistenti e distintive che conferiscono al sito un carattere speciale.
Questo è l’unico marchio che unisce tutti i siti GIAHS designati nel mondo, creando un’identità comune per questa rete unica.
L’identità comune per questa rete unica mira ad aumentare la visibilità e il riconoscimento di tutti i siti ufficialmente selezionati.

Qualche notizia sul Programma GIAHS-FAO

I Sistemi del Patrimonio Agricolo di Importanza Globale (GIAHS) sono paesaggi di straordinaria bellezza estetica che combinano bellezza estetica, biodiversità agricola, ecosistemi resilienti e un prezioso patrimonio culturale.
Situati in siti specifici in 21 Paesi del mondo, forniscono in modo sostenibile molteplici beni e servizi, cibo e sicurezza di vita a milioni di piccoli agricoltori.
Nel 2002, la FAO ha lanciato un’Iniziativa di partenariato globale per la conservazione e la gestione adattativa dei GIAHS in risposta alle tendenze globali che minano l’agricoltura familiare e il sistema agricolo tradizionale.
Da allora, la FAO ha concentrato i suoi sforzi per trasformare il Programma GIAHS in un programma riconosciuto a livello mondiale, con una forte reputazione a livello locale e internazionale nei settori del patrimonio agricolo e dello sviluppo agricolo.

Messaggi chiave di un sito GIAHS

  • Il patrimonio unico che possiedono i siti GIAHS è un esempio di armonia tra gli esseri umani e gli ecosistemi umani e i loro ecosistemi unici nel sviluppo sostenibile.
  • Il know-how delle popolazioni e la ricchezza della biodiversità riunite nel GIAHS sono alla base per realizzare
    una gestione sostenibile e l’uso efficiente delle risorse naturali e degli ecosistemi.
  • I siti del GIAHS riuniscono le dimensioni economiche, sociali e ambientali al centro dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.
  • Gli agricoltori su piccola scala e a conduzione familiare sono la spina dorsale di molti siti GIAHS e possono offrire soluzioni reali per per raggiungere la sicurezza alimentare e porre fine alla povertà mantenendo le comunità rurali, preservando le conoscenze e proteggendo i paesaggi fragili e l’agrobiodiversità.