Il Tasting notes professionale per sommelier e winelovers è una pubblicazione pensata come strumento a servizio degli operatori del settore vino (sommelier, enotecari, degustatori vino, giornalisti e appassionati) che si confrontano quotidianamente con le degustazioni di vini fermi e mossi sul territorio nazionale e all’estero.
Questo particolare tasting notes si configura come un prodotto innovativo e moderno capace di rispondere sia alle esigenze tradizionali che a quelle di coloro che sono alla ricerca di nuove modalità espressive.

Enrico Brunelli – Graphic Designer in collaborazione con l’Enologo e Sommelier Nazareno Vicenzi ha ideato questo Tasting notes professionale per sommelier e winelovers che è stato poi ufficialmente adottato dal Consorzio Tutela Vino Pinot Grigio delle Venezie DOC che lo ha pubblicato utilizzandolo in occasione delle degustazioni guidate e come materiale promozionale.

Il successo riscontrato dalla pubblicazione si deve anche al fatto che spesso, come riscontrato dai professionisti di settore, i “Tasting notes” in circolazione sono ben lungi dal risultare esaustivi o soddisfacenti per il loro impiego.
Talvolta sono incompleti, talaltra inducono a forzature, spesso mancano di flessibilità.
Ci sono modelli incentrati solo un sistema valutativo o di punteggio, altri che ignorano aspetti ritenuti essenziali.

Nella sua versione stampata, il tasting notes si presenta double face con doppia copertina e doppia funzione.
Da un lato troviamo le schede degustazione, una per ogni referenza degustata.
Dall’altro lato abbiamo una Agenda & personal notes con spazio per raccogliere riflessioni e appunti.

Le schede degustazione sono state concepite per offrire uno strumento ordinato, completo e facile da consultare nel tempo, anche a distanza di giorni.
Il processo che ha portato allo sviluppo della scheda tipo ha preso in analisi ciò che il mercato offre e quello che i professionisti più cercavano senza trovare corrispondenza nei prodotti già esistenti.
Per questo ha preso vita un Tasting notes sicuramente innovativo e piuttosto completo.

Il Tasting notes professionale per sommelier e winelovers è stato pubblicato in lingua inglese in quanto rivolto ad un pubblico di settore internazionale. La terminologia impiegata riprende il lessico di degustazione anglosassone implementato da termini italiani il cui ricorso è parso inderogabile per ottenere uno strumento polivalente e il più possibile comprensivo e rispettoso dei diversi approcci esistenti alla degustazione.

Tra le tante innovazioni introdotte nel settore “Tasting notes” troviamo:

  • la scala comparativa delle temperature di servizio (in gradi °C e °F);
  • la suddivisione delle note sulla base delle diverse analisi sensoriali;
  • il “color meter” con la gamma completa delle gradazioni di colore per l’analisi visiva;
  • spazi riservato e organizzato per riportare i dati della referenza degustata e la cantina;
  • scheda di degustazione numerabile per la ricerca e la rilettura nel tempo;
  • ragno di degustazione ampliato con numerosi descrittori

Il prodotto sviluppato riporta poi diverse accortezze che ne consentono la personalizzazione da parte dell’usufruitore che riesce finalmente a sentire come proprio lo strumento del tasting notes fino ad oggi poco valorizzato e raramente costruito su misura di winelover.