Quello della Cantina Zambon Vulcano è un bell’esempio di Brand identity e Brand storytelling che ha permesso di plasmare una nuova immagine aziendale, coerente con l’origine dei vini e la vision dei titolari.
Questo è un case history interessante che dimostra come un osservatore esterno e con un punto di vista inusuale, possa rileggere l’esistente valorizzandolo e ispirando una nuova vision e con essa una presa di coscienza della propria unica identità.

Enrico Brunelli – Graphic Designer ha formulato le idee che stanno alla base del successivo sviluppo della Brand identity e del Brand Storytelling di Zambon Vulcano indirizzando la comunicazione verso il concetto di vulcano e di suolo basaltico fortemente legati al territorio di origine dei vini.
Questo approccio ha permesso a Zambon Vulcano di diventare dal 2015 la prima azienda dell’area a credere fortemente nella potenza iconica del vulcano anche nella comunicazione diretta aziendale e di non ridurre la presenza del vulcano al limitato utilizzo in retro etichetta della dicitura “da suolo vulcanico”.
Nel caso di Zambon Vulcano, l’immagine e lo stile del “Vulcano” ha assunto una centralità da effettivo protagonista a tutto tondo tanto da arrivare a determinare anche il nuovo nome aziendale e da ispirare altre realtà vinicole a puntare maggiormente sulle loro radici vulcaniche.

Case History Zambon Vulcano

La Soc. Agr. Zambon Bruno e Roberto di Roncà (Verona) coltiva la vite da quattro generazioni ed è una realtà relativamente giovane, rispetto ad altre che possono far risalire la loro presenza diretta sul territorio da secoli. Bruno e Roberto che hanno avviato la cantina, sono oggi affiancati da Federico.
Nel 2015 la cantina ha avuto la necessità di crescere anche dal punto di vista del marketing strutturando una Brand Identity che potesse trasmettere i valori dell’azienda con un carattere identitario e distinguibile. La sfida ha preso in considerazione anche la possibilità di ampliarsi ad un discorso di storytelling aziendale capace di differenziare questa realtà dalle altre cantine dell’area (sia cantine omonime che operanti sulle medesime DOC).

Enrico Brunelli – Graphic Designer ha individuato in alcune specificità del territorio la chiave di comunicazione da adottare partendo dall’osservazione di come Cantina Zambon si trovasse quasi inconsapevolmente seduta sulla soluzione. Infatti uno dei principali vigneti aziendali è situato in toto sul Monte Duello, un antico vulcano conosciuto quasi solo dagli esperti di geologia per importanti ritrovamenti fossilliferi di interesse mondiale. Il Monte Duello, assieme al Monte Postale e al giacimento di Bolca sono noti infatti per essere punti di riferimento unici per quanto riguarda flora e fauna dell’Eocene.
Ma pure gli altri vigneti aziendali si trovano su suolo vulcanico: sul Monte Crocetta e sul Monte Calvarina.
Quello che agli occhi dei titolari era divenuto nel corso delle generazioni qualcosa di scontato a motivo della loro esposizione al contatto quotidiano; ora mostrava tutto il suo potenziale venendo riletto dagli occhi di chi, guardando con una prospettiva “out of the box”, individuava i valori che potevano finalmente definire l’unicità della cantina.

Circa 40 milioni di anni fa il Monte Duello, assieme al Monte Crocetta e al Monte Calvarina erano dei rilievi che costituivano un maestoso complesso vulcanico situato in ambiente costiero sub-tropicale nell’antico mare della Tetide. Ancora oggi, in queste località si riscontra la presenza cospicua di suoli vulcanici caratterizzati per una marcata colorazione nera. Proprio questi sassi basaltici formano il terreno dei vigneti della zona.
I temi del “Vulcano”, del colore “nero”, dell’energia tellurica e del contatto fisico con il suolo-lava potevano rappresentare le nuove chiavi di rilettura della realtà aziendale che più di altre vive realmente il vulcano. Sia la sede della cantina che i vigneti sono localizzati sugli antichi vulcani e pure l’intera gamma vini proviene da suolo vulcanico.

La nuova Brand Identity di Zambon Vulcano

Da queste premesse si sono originate diverse scelte concrete:

  • Ridefinizione del nuovo nome aziendale:
    L’evocativo “Zambon Vulcano” ha sostituito il precedente generico “Cantina Zambon”
  • Sviluppo del nuovo logo:
    il logo di Zambon Vulcano raffigura 3 vulcani sovrapposti e stilizzati (Monte Duello, Monte Crocetta e Monte Calvarina) e sostituisce il precedente che riportava il monogramma Zambon
  • Nuove etichette per i vini Zambon
  • Progetto Vulcano: una nuova forma di interpretare, presentare e raccontare il vino
  • Sviluppo di linee di vino vulcanico: “Classici”, “Le Riserve”, “Spumanti autoctoni”, “Fidelis”
  • Immagine coordinata (ad es. sviluppo t-shirt ispirata al tema vulcano)

Il nuovo Brand Storytelling di Zambon Vulcano

Lo stretto rapporto tra la Cantina Zambon Vulcano e il suolo vulcanico dei suoi vigneti ha portato in seguito allo sviluppo di uno storytelling fortemente collegato alle origini dei vini e riassumibile nel motto “Portiamo nel calice la profondità dei Monti Lessini e dei suoi basalti“.
La stessa immagine coordinata gioca sul contrasto tra bianco e nero così come la scelta di utilizzare foto aziendali in scala di grigi. Una scelta cromatica che si riscontra anche nel sito web dell’azienda, nei social e nei materiali promozionali.
In breve tempo Zambon Vulcano ha fatto proprio l’immaginario legato al vulcano, l’immagine della potenza della Natura e dell’indomabilità del suo carattere.